Ti trovi in:Home -  Servizi online -  Servizi fiscali -  Servizi fiscali senza registrazione - Controllo valori bollati

Interrogazione contrassegni

Per eseguire l’interrogazione occorre inserire i quattordici numeri presenti appena sopra il codice a barre, nella parte bassa del contrassegno.

Per i contrassegni emessi fino al 15/03/2006, occorre inserire solamente gli ultimi undici numeri, non digitando le prime tre cifre (010).

In tutti i casi di contraffazione, annullamento, furto o smarrimento, dovrà essere presentata denuncia agli Organi di Polizia.

Deve intendersi contraffatto anche il contrassegno stampato su etichette rubate o smarrite. Se il contrassegno risultasse annullato deve essere comunque considerato non valido in quanto il tabaccaio ha eseguito una procedura telematica di annullamento ed i contrassegni annullati non possono essere venduti.

Controllo dei contrassegni telematici
Il servizio consente di scaricare il modulo per la richiesta dei contrassegni telematici in numero superiore a 50 e controllare che il contrassegno non sia contraffatto.

Attenzione
I dati relativi ai contrassegni vengono acquisiti a partire dal giorno successivo a quello di emissione in un arco di tempo variabile in funzione dell’operatività della rivendita. Pertanto è possibile che nei giorni immediatamente successivi a quello di emissione l’interrogazione non dia nessun risultato; sarà necessario aspettare qualche giorno e ripetere l’operazione.

N.B. Dal 1° dicembre 2011 i contrassegni emessi sino al 31 dicembre 2007 non sono immediatamente disponibili. Per interrogarli è necessario attivare una ricerca d’archivio inserendo anche la data di emissione. I dati possono essere visualizzati a partire dal giorno successivo, ripetendo la richiesta di interrogazione.

Inserimento numero scontrino




(*) il numero scontrino è obbligatorio