Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
21/04/2010 12:00FiscoLe nuove istruzioni ai modelli intra specificano che il codice della natura della transazione è alfabetico e non numerico nel caso di triangolazione comunitaria. Questa si ha quando il dichiarante interviene nell'operazione in qualità di acquirente-cedente e in tal caso la compilazione del rigo è limitata alle sole informazioni di interesse fiscale. Sempre le istruzioni specificano che in tutti gli altri casi deve essere utilizzato il codice numerico. Mi chiedo allora per quali operazioni utilizzare gli altri codici alfabetici come C, D, E ed F; essendo previsti ci saranno anche i casi corrispondenti in cui vanno utilizzati: quali sono questi casi?
21/04/2010 11:49Barbara Buon giorno Desidero sapere se una fattura di interessi su finanziamenti ricevuta dalla Controllante tedesca e autofatturata ai sensi dell'art.a10. dpr 633/72 rientra nei servizi intracomunitari da dichirare nei odelli Intrastat e con quale codice Cpa. Inoltre, tutti i servizi competnza 2009 e per i quali abbiamo ricevuto la fattura nel 2010 e quindi trattati seconda la nuova normativa con il meccanismo del reverse charge,sono da dichiarare nei modelli intrastat? Grazie per la collaborazione e distinti saluti
21/04/2010 11:23mignaDebbo spedire un modello INTRASTAT relativo ad una fattura di acconto su futura cessione di merci?
21/04/2010 11:20FABRIZIACon quale esenzione faccio una fattura per il trasporto dall'Italia alla Gemania di borse?Fa parte delle prestazioni Intra per cui devo spedire il modello?Se faccio una fattura a una ditta di Cipro ma la merce viene spedita a Mosca è giusto usare l'articolo 8/a?Una ditta ha venduto una pelliccia a un privato svedese non imp.art.41 devo spedire l'Intra?Una ditta di autotrasporti ha ricevuto una fattura per l'acquisto di carburante dalla Germania devo spedite il modello INTRA?Come merce o prestazione eventualmente? Grazie
21/04/2010 10:45SilviaIn vista della presentazione degli elenchi intrastat per servizi resi a soggetti passivi in ambito comunitario vorrei sapere come dobbiamo comportarci riguardo ai clienti del Regno Unito in regime di microimpresa (piccole imprese con fatturato non superiore a 68.000 GBP non assoggettate ad Iva e quindi sprovviste di numero di partita IVA). In fase di redazione dell'elenco il software IntraWebOnline non consente di andare avanti se non si inserisce un numero di partita IVA nella relativa casella. Dobbiamo omettere questi clienti dall'elenco?