Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
20/04/2010 09:20STe- Il numero da indicare nel modello intrastat servizi ricevuti (Intra2quater)corrisponde al protocollo attribuito dal committente nel registro degli acquisti o nel registro vendite? - Se ricevuo una fattura servizi/beni relativa al primo trimestre ricevuta successivamente all'invio del modello intrastat del primo trimestre va inserita nel modello intrastat relativo al secondo trimestre oppure bisogna inviare un modello rettificativo?
20/03/2010 20:34micheleSalve avrei un quesito da porre, sono un lavoratore dipendente con contratto a tempo indeterminato, avrei intenzione di aprire una partita iva per fare l'agente di commercio. La mia domanda Ŕ posso aprire la p.iva senza problemi anche se sono un dipendente? il tempo necessario dalla richiesta alla possibilitÓ di emettere fattura ai clienti? e i costi considerando un fatturato di 120,000.00 euro annui?
20/03/2010 18:37EDOcome comportarsi nelle seguenti situazioni relativi a trasporto intracomunitario con partenza da italia arrivo francia o viceversa: - Il primo vettore italiano fattura al committente cee soggetto passivo iva senza applicazione dell' iva ex art. 7-ter. Nel caso tale trasporto venga effettuato da un sub-vettore italiano questo come emette la fattura al primo vettore nazionale ( con o senza adebbito iva )? quali obblighi per elenchi intrastat? - per tratte nazionali di trasporti intracomunitari, come va emessa la fattura nei confronti del committente cee soggetto passivo iva da parte del primo vettore e degli eventuali sub-vettori?
20/03/2010 17:51plutoQuestito: Nella predisposizione dei modelli intra quater acquisti di gennaio e febbraio, seguendo le istruzioni dell'Agenzia delle Dogane, ho inserito come numero di fattura e data quella del documento estero ( la data coincide con l' autofattura ) e non quello che sembrerebbe da inserire ossia il numero e la data del''autofattura. Che si fa in questi casi ? Grazie
20/03/2010 15:48fabiacPer una Banca Italiana Ŕ applicabile la dispensa per le operazioni esenti art. 36-bis, Decreto IVA, anche alle autofatture emesse in regime di esenzione IVA (esempio, commissioni passive per servizi ricevuti da una Banca comunitaria)? Non sembra obbligatorio il modello Intrastat per tali servizi ricevuti attesa la non applicazione dell'IVA. Potete confermare l'esclusione da tale obbligo per le operazioni autofatturare in regime di esenzione IVA?