Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
20/03/2010 11:03CHERICI STEFANOUna societā italiana acquista merci da una societā residente in un paese Cee avente rappresentante fiscale in italia. Fino all'entrata in vigore del D.L. 18 la societā della Cee tramite il rappresentante fiscale emetteva alla societā italiana fatture con Iva. Dopo l'entrata in vigore del suddetto decreto ai sensi del nuovo art.17 comma 2 del Dpr. 633/72 la societā italiana riceve fatture senza Iva e quindi procede ad emettere autofattura con relativa registrazione col metodo reverse charge. La domanda č questa: chi deve emettere i modelli Intrastat la societā italiana o il rappresentante fiscale in Italia della societā residente nella Cee? Il sottoscritto ritiene che l'obbligo continui ad essere a carico del rappresentante in Italia della societā residente nella Cee. Chiedo il vostro parere in merito.
20/03/2010 10:45MICHELEELENCO INTRA ACQUISTI: SE NEL 2009 IL LIMITE DI EURO 50.000,00 E' STATO SUPERATO SOLO IN UN TRIMESTRE MENTRE PER GLI ALTRI E' STATO AL DI SOTTO DEDI 50.000,00, L'OBBLIGO DI INVIO DEGLI ELENCHI INTRA ACQUISTI E' MENSILE O TRIMESTRALE?
20/03/2010 10:43VEROUN RAPPRESENTANTE CHE FATTURA RIMBORSO SPESE RELATIVE AD UNA FIERA VA INDICATA IN INTRA? GRAZIE
20/03/2010 10:40GIUSEPPE76PERCHE' NON SI UTILIZZA IL CANALE TELEMATICO ENTRATEL PER L'INVIO DEGLI ELENCHI INTRASTAT?
20/03/2010 10:38Elgatova inserito nell'intra sezione servizi, un trasporto intracomunitario marittimo (fra due diversi paesi CEE) in cui il committente č comunque una ditta italiana ? O come penso solo se il committente č una ditta di un altro paese CEE?