Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
19/04/2010 09:17SMASpett.le Agenzia delle Entrate, un operatore iva italiano affida ad un trasportatore tedesco della merce in esportazione. Il soggetto italiano riceve dal proprio fornitore una fattura senza applicazione di iva. Trattandosi di una esportazione si chiede se sia corretto, integrare il documento ricevuto o l’eventuale autofattura con l’indicazione che trattasi di una operazione non imponibile ai sensi dell’art.9 del D.P.R. 633/72, senza quindi esporre l’iva. Inoltre si chiede se sia corretto la compilazione del modello INTRA. Cordiali saluti
19/04/2010 09:09SMASpett.le Agenzia delle Entrate, Una azienda italiana ha ricevuto nel 2010 una fattura di provvigioni da un proprio agente spagnolo ( operatore iva intracomunitario ) per vendite procacciate nel corso del 2009. Si chiede se per tali prestazioni, sostenute e fatturate nel 2009 ma riportate nei registri iva si debba presentare il modello INTRA. Cordiali saluti
19/04/2010 09:07SMASpett.le Agenzia delle Entrate, Una azienda italiana ha ricevuto nel 2010 una fattura di provvigioni da parte di un proprio agente spagnolo ( operatore iva intracomunitario ) per vendite procacciate nel corso del 2009. Si chiede se per tali prestazioni, sostenute nel 2009 ma fatturate nel 2010 si debba presentare il modello INTRA. Cordiali saluti
19/04/2010 09:04SMASpett.le Agenzia delle Entrate, un operato iva Italiano, sostiene all’estero (paesi delle EU ed ExtraUe) spese per vitto ed alloggio . Tale spese, cosi come previsto dall’art. 7 quater del D.P.R. 633/72 sono rilevanti territorialmente solo se rese in Italia. Non avendo rilevanza territoriale, per la regolarizzazione di tali spese non vi è obbligo di emissione di autofattura così come previsto dall’art. 17 c. 2 del D.P.R. 633/72 ma è sufficiente annotare il costo sostenuto solo ai fini reddituali ( contabilità generale ). Si chiede tuttavia di sapere se il luogo della annotazione in contabilità generale del costo, e comunque ammissibile l’emissione di autofattura senza indicazione dell’iva ma indicando quando titolo di inapplicabilità dell’imposta l’art. 7 quater del D.P.R. 633/72. Cordiali saluti
19/04/2010 09:00r.b.Quando in fattura di fornitore di servizi UE il pagamento è tramite "compensazione" (modalità di pagamento X), cosa si indica come Paese di pagamento? Grazie.