Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
19/03/2010 17:37IntraAlla luce di quanto precisato a pag. 8 della circolare n. 14/E del 18 marzo 2010, relativamente alla modalità di indicazione, nel modello Intrastat, del numero e della data della fattura di acquisto servizi intracomunitari, si chiede quale delle seguenti modalità operative risulta essere corretta nel caso di integrazione della fattura ricevuta. Caso a) Fattura n. 12F del 03/02/2010 per servizi ricevuti da FR per € 4.500,00 - Integrazione del documento: imponibile = 4.500,00 IVA 20% = 900,00 - Registrazione in Prima Nota (movimento in Iva acquisti) Protocollo registro Iva acquisti: 39 Data registrazione: 12/02/2010 Numero documento: 12F Data documento: 03/02/2010 Imponibile IVA: 4.500,00 imposta 20%: 900,00 - Registrazione in Prima Nota (movimento in Iva vendite) Protocollo registro Iva vendite: 61 Data registrazione: 12/02/2010 Numero documento: 12F Data documento: 03/02/2010 Imponibile IVA: 4.500,00 imposta 20%: 900,00 - Riporto nel modello INTRA2 Quater Numero fattura (col. 6) = 12F Data fattura (col. 7) = 03/02/2010 Caso b) Fattura n. 12F del 03/02/2010 per servizi ricevuti da FR per € 4.500,00 - Integrazione del documento: imponibile = 4.500,00 IVA 20% = 900,00 - Registrazione in Prima Nota (movimento in Iva acquisti) Protocollo registro Iva acquisti: 39 Data registrazione: 12/02/2010 Numero documento: 12F Data documento: 03/02/2010 Imponibile IVA: 4.500,00 imposta 20%: 900,00 - Registrazione in Prima Nota (movimento in Iva vendite) Protocollo registro Iva vendite: 61 Data registrazione: 12/02/2010 Numero documento: 12F Data documento: 03/02/2010 Imponibile IVA: 4.500,00 imposta 20%: 900,00 - Riporto nel modello INTRA2 Quater Numero fattura (col. 6) = 39 Data fattura (col. 7) = 12/02/2010
19/03/2010 17:34taohotelvolevo sapere se un albergo che fa fatture per prestazioni ad un soggetto passivo che fa parte della comunita' europea deve compilare il modello intra. grazie.
19/03/2010 17:33GIULIAIl rappresentante fiscale in Italia di società svedese non residente può emettere fatture di servizi con la propria P.Iva - FCI art 17? In caso di risposta affermativa, come potranno essere inserite in Intrastat?
19/03/2010 17:32elvy83Come mi devo comportare se devo inserire negli elenchi intrastat servizi una fattura di acquisto/vendita che, al momento della presentazione dell'elenco intrastat servizi, non è stata ancora pagata/riscossa? Devo mettere altro, inteso come il fatto che non sia stata ancora pagata, oppure mettere le condizioni di pagamento specificate in fattura (e quindi per esempio mettere bonifico se sulla fattura c'è scritto pagamento tramite bonfico bancario)?
19/03/2010 17:21susiLa nostra societa fabbrica beni destinati alle porte delle abitazioni. Spesso la nostra societa addebita al cliente un importo per il trasporto,dato che lo sosteniamo noi direttamente. Vorrei sapere se questo importo che noi addebitiamo e spesso troviamo addebitato dai nostri fornitori UE, per lo stesso motivo,va considerato come servizio reso o ricevuto. Ai fini Intra la nostra società non è obbligata a compilare le colonne ai fini statistici, in quanto non rientraimo nei parametri della normativa. L'importo del trasporto, quindi, come va considerato ai fini intra? Grazie