Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
19/03/2010 17:07cassandra Come dobbiamo registrare una fattura di acquisto di merce intracomunitario (venditore francese acquirente italiano) dove in fattura viene esposto l'importo delle spese di spedizione (che a seconda dei casi possono essere indcate in misura fissa a titolo di contributo altre volte possono essere anche analitiche. Prima della riforma relativa alle prestazioni di servizi, queste spese dovevano essere sommate alla merce stessa, sia ai fini della registrazione IVA che ai fini della compilazione dell'Elenco INTRASTAT, dando luogo ad una unica registrazione integrando ai fini IVA la fattura di acquisto. Ci si chiede se, alla luce delle modifiche normative, si possa procedere sempre nello stesso modo, ovvero se le spese di spedizione debbano essere considerate, e di conseguenza registrate sia ai fini IVA che ai fini della compilazione del modello INTRASTAT, come prestazioni di servizi?. Altro elemento da non trascurare ai fini della compilazione dell'elenco INTRASTAT e la loro codifica ai fini della nomenclatura combinata.
19/03/2010 17:07SPICCHIOle prestazioni ricevute da soggetti comunitari e relative agli immobili, rientanti nel regime di deroga previsto dall'art. 7 quater del Dpr 633/72, sono escluse dalle presentazione degli elenchi intrastat?
19/03/2010 17:07bpsQuesito: siamo una societÓ che si avvale della dispensa per le operazioni esenti ex art.36-bis dpr 633/72. Per i servizi ricevuti da fornitore UE esenti da imposta ex art. 10 dpr 633/72 non si produce autofattura. Nella compilazione del modello Intrastat si devono comunque rendicontare tali prestazioni di servizi.
19/03/2010 17:06de SantisUna lavorazione resa in Italia, va inserita ai fini statistici nell'Intra beni per la movimentazione della merce? e nell'intra quater per il compenso di lavorazione? Grazie Laura de Santis
19/03/2010 17:03MALDINI2010LA NOSTRA AZIENDA RICEVEDE DA UN INGENIERE AUSTRIACO DELLE FATTURE (DALLA FINE DEL 2009) PER L'ATTIVITA' DI RICERCA INDUSTRIALE CHE SVOLGE PER NOI.QUESTO INGENIERE HA DA POCO INIZIATO L'ATTIVITA' PROFESSIONALE E NON HA SUPERATO UN DETERMINATO VOLUME D'AFFARI QUINDI IN BASE ALLA LEGGE AUSTRICA NON HA LA PARTITA I.V.A.. PENSA DI SUPERARE QUESTO VOLUME D'AFFARI NEL 2010 E DOVREBBE AVERE LA PARTITA I.V.A. NEL CORSO DEL 2010. COME MI DEVO COMPORTARE CON L'INTRA SERVIZI SE NON HO ANCORA LA SUA PARTITA I.V.A.? GRAZIE E SALUTI