Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
19/03/2010 17:03markolinola mia societÓ emette fattura mensile di noleggio a freddo di macchinari a societÓ residente in Romania. Volevo sapere se secondo la nuova disciplina dobbiamo emettere fattura fuori campo iva art.7 ter e se questo tipo di servizio deve essere riportato negli elenchi Intra. Inoltre emettiamo nota di debito per rimborso spese viaggio e per addebito costi amministrativi, sono ugualmente Fuori campo IVA art.7 ter e esenti da Intra. grazie
19/03/2010 16:53LILIACANon Ŕ chiaro se esiste o come va gestito il periodo transitorio fra il 2009 e il 2010. Si chiede se una fattura per servizi datata dicembre 2009 per servizi prestati in detto anno, ricevuta e registrata da un soggetto italiano nel corso del mese di gennaio 2010 e pagata nel 2010 doveva o meno essere introdotta nel modello "intrastat servizi ricevuti" giÓ presentato per il mese di gennaio 2010. Qualora la risposta fossa positiva come bisogna procedere per effettuare la correzione ex circolare 17/2/2010 n.5? Ripresentando l'intero modello comprensivo dell'integrazione o un modello riferentesi al mese di gennaio con la sola integrazione?
19/03/2010 16:52ValentinaLa Circ. 14/E del 18.03.2010 ha chiarito che "con riferimento ai servizi intracomunitari ricevuti, il n░ e la data della fattura da indicare nel modello sono quelli attribuiti dal committente nazionale secondo la progressione seguita nella proria contabilitÓ". Nel caso in cui sia stato presentato il modello INTRA 2 indicando nella sezione "quater", nelle colonne 6 e 7 i dati della fattura del fornitore/prestatore estero, in luogo di quelli attribuiti dal committente nazionale, come pu˛ essere corretto l'errore? In questo caso come va compilato il modello quinquies?
19/03/2010 16:52RobertoIn base al D.lgs.18/2010 che modifica il DPR 633/72, dal 20 febbraio scorso il rappresentante fiscale (italiano) di una societÓ estera avente sede legale in uno stato intracomunitario (che Ŕ lo stato da cui arriva anche la merce acquistata) emette fatture per conto di quest'ultima senza applicare l'IVA (ai sensi del modificato art.17 c.2 DPR 633/72). Pertanto fino a tale data l'IVA veniva indicata in fattura e gli obblighi erano assolti direttamente dal rappr.fiscale, ora invece sarÓ l'acquirente (ovviamente sto parlando di acquirente nazionale) a dover assolvere tali obblighi attraverso il meccanismo dell'inversione contabile. Cio` premesso, ecco le mie domande: 1) l'acquirente dovrÓ indicare o meno in Intrastat tali acquisti visto che ora Ŕ soggetto al meccanismo del reverse charge come se acquistasse direttamente dal soggetto estero nonostante sia il rappresentante fiscale ad emettere fattura e nonostante in precedenza per le fatture emesse dal rappresentante fiscale (giÓ comprensive di IVA) non era invece necessario farlo? 2) se SI, sul modello si dovrÓ indicare la P.IVA del rappresentante fiscale o della societÓ estera? Tenere presente che nell'intestazione della fattura la partita iva della societÓ straniera neppure compare (di quest'ultima sono presenti solo la denominazione e la sede legale mentre Ŕ indicata la P.IVA del rappresentante fiscale italiano oltre ovviamente gli altri dati anagrafici del medesimo). 3) avendo il rappresentante fiscale fatturato applicando l'IVA fino al 20 di febbraio, stando ai chiarimenti prodotti dall'Agenzia delle Entrate, l'acquirente non incorrerÓ in sanzioni avendo detratto tale IVA. Nel caso tuttavia la risposta alla prima mia domanda fosse affermativa, sarÓ necessario produrre dichiarazione Intrastat anche per le fatture d'acquisto che il rappresentante fiscale ha emesso nel periodo 1/1/2010 - 20/02/2010 sebbene comprensive di IVA? 4) se le risposte alla prima e alla terza domanda fossero affermative, nel calcolo dell'ammontare degli acquisti (per stabilire la periodicitÓ della dichiarazione Intrastat) va tenuto conto anche degli acquisti effettuati da questa societÓ straniera precedentemente al 20 febbraio 2010 (acquisti a cui era stata applicata l'IVA) oppure no?
19/03/2010 16:50stefygbServizi intracomunitari ricevuti al momento della compilazione degli elenchi INTRA nel caso di fatture per serizi ricevuti non ancora pagati quale sigla si deve inserire ? X altro ? o il tipo di pagamento previsto B= Bonifico / A = Accredito qual'e' la differenza trattandosi entrambi di accrediti in c/corrente bancario ?