Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
19/03/2010 13:01sanfauQualora ci trovassimo ad avere una unica fattura intra con due righe la prima di acquisto beni e la seconda relativa ad una prestazione di servizio; in forza di quanto da Voi presentato nella circolare n░14 potete confermare che dovremmo riportare negli elenchi INTRA dei Beni il NR documento (definito dal fornitore) mentre negli elenchi INTRA dei servizi il nr Documento sarÓ il Nr Protocollo associato a questa registrazione nella contabilitÓ generale, ed evidenziato anche nel registro iva acquisti? Restando in attesa di un Vostro risconto Vi porgo i miei pi¨ Cordiali saluti. Fausto Santamaria Supporto ad hoc Enterprise Zucchetti SpA
19/03/2010 12:58DAMOCaso in cui un prestatore soggetto passivo d'imposta (non titolare di partita iva in quanto si avvale di un regime particolare d'imposta previsto del suo paese) esegua una prestazione generica nei confronti di un soggetto passivo d'imposta italiano. Ai fini IVA: si chiede se sia corretto l'autofatturazione o integrazione da parte del committente italiano. Ai fini Intrastat: si ritiene che non debba essere indicata tale prestazione nel modello 2-quater per mancanza di uno degli elementi essenziali (VAT NUMBUR) Medesima situazione dove, questa volta, il prestatore Ŕ soggetto passivo d'imposta italiano. Ai fini Iva: si ritiene corretto che il prestatore emetta fattura ai sensi del nuovo art. 7-ter Ai fini Intrastat: non si ritiene che debba essere indicata tale prestazione nel modello 1-quater per mancanza di uno degli elementi essenziali (VAT NUMBUR)
19/03/2010 12:57DAMOCaso in cui un prestatore soggetto passivo d'imposta (non titolare di partita iva in quanto si avvale di un regime particolare d'imposta previsto del suo paese) esegua una prestazione generica nei confronti di un soggetto passivo d'imposta italiano. Ai fini IVA: si chiede se sia corretto l'autofatturazione o integrazione da parte del committente italiano. Ai fini Intrastat: si ritiene che non debba essere indicata tale prestazione nel modello 2-quater per mancanza di uno degli elementi essenziali (VAT NUMBUR) Medesima situazione dove, questa volta, il prestatore Ŕ soggetto passivo d'imposta italiano. Ai fini Iva: si ritiene corretto che il prestatore emetta fattura ai sensi del nuovo art. 7-ter Ai fini Intrastat: non si ritiene che debba essere indicata tale prestazione nel modello 1-quater per mancanza di uno degli elementi essenziali (VAT NUMBUR)
19/03/2010 12:57DAMOCaso in cui un prestatore soggetto passivo d'imposta (non titolare di partita iva in quanto si avvale di un regime particolare d'imposta previsto del suo paese) esegua una prestazione generica nei confronti di un soggetto passivo d'imposta italiano. Ai fini IVA: si chiede se sia corretto l'autofatturazione o integrazione da parte del committente italiano. Ai fini Intrastat: si ritiene che non debba essere indicata tale prestazione nel modello 2-quater per mancanza di uno degli elementi essenziali (VAT NUMBUR) Medesima situazione dove, questa volta, il prestatore Ŕ soggetto passivo d'imposta italiano. Ai fini Iva: si ritiene corretto che il prestatore emetta fattura ai sensi del nuovo art. 7-ter Ai fini Intrastat: non si ritiene che debba essere indicata tale prestazione nel modello 1-quater per mancanza di uno degli elementi essenziali (VAT NUMBUR)
19/03/2010 12:48STUDIO LEZZI ANDREAQUANDO VERRA' ATTIVATO IL CANALE ENTRATEL PER L'INVIO DEI MODELLI INTRASTAT? UNA VOLTA ATTIVATO IL CANALE ENTRATEL LA PROCEDURA SARA' UGUALE A QUELLA DELL'INVIO DEI VARI MODELLI DICHIARATIVI, OVVERO PREDISPOSIZIONE TRAMITE UN QUALUNQUE SOFTWARE DI MERCATO, CONTROLLO, AUTENTICA ED INVIO? GRAZIE PER LA RISPOSTA.