Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
15/04/2010 10:28FederalberghiHo dei dubbi per quanto riguarda le commissioni sulle prenotazioni alberghiere, pagate da alberghi italiani ad agenzie di viaggi o siti di prenotazioni alberghiere situati in paesi comunitari diversi dall'Italia. Non ho dubbi sul fatto che l’albergo debba procedere ad autofattura, ma non ho chiaro se si applichi il criterio generale di cui all’articolo 7 ter DPR 633/72 (il committente albergatore è stabilito in Italia) o la deroga prevista dall’articolo 7 quater in quanto si tratta di fatto di una prestazione di agenzia relativa a beni immobili situati in Italia (fornitura di alloggio nel settore alberghiero). Questa seconda interpretazione, conforme ad orientamenti precedentemente espressi dall’Agenzia dell’Entrate (Risoluzione n.312/E del 21.7.2008) esonera le aziende alberghiere dal registrare l’operazione negli elenchi Intrastat. Grazie per i chiarimenti che vorrete fornirci.
15/04/2010 10:16fioriLa nostra azienda ha dei rappresentanti Francesi e Tedeschi che operano nei loro paesi natali. Questo servizio di rappresentanza secondo lei in quale di questi due codici rientra: 749012:Servizi d'intermediazione commerciale e di valutazione, diversa da quella immobiliare e assicurativa 749020:Altri servizi professionali, tecnici e commerciali n.c.a. Inoltre abbiamo un telepass che funziona solo nella zona Francese. Tale servizio secondo lei può rientrare in questo codice: 522122: Servizi di gestione di autostrade. Grazie per le informazioni
15/04/2010 10:15ATSBungiorno, vorremmo sapere come ci si deve comportare nel caso in cui un cliente estero (CEE) si rifiuti di comunicare il proprio numero di partita IVA , e ci metta nella situazione di non poter emettere la fattura attiva con l'indicazione del suddetto numero, e di non poter compilare il modello INTRASTAT per servizi resi
15/04/2010 09:47LAURABuongiorno,avrei bisogno di un'informazione riguardante la compilazione degli elenchi intra:un albergo riceve fattura per provvigioni da agenzia di intermediazione on-line tedesca.si deve considerare questo un servizio da indicare negli elenchi intrastat? GRAZIE
15/04/2010 09:40NADJIn forza dell’art. 64 della direttiva 2006/112 l’imposta diventa esigibile al momento in cui è effettuata la cessione di beni o la prestazione di servizi. In virtù dell’art. 66 gli Stati membri possono stabilire che il momento impositivo per le prestazioni di servizi sia individuato nel momento del pagamento o dell’emissione della fattura. Il comma 1 punto 2) dell’art. 1 della direttiva 2008/117 ha aggiunto all’art. 66 della direttiva 2006/112 che la deroga ivi prevista non è applicabile alle prestazioni di servizi per le quali l’imposta è dovuta dal destinatario del servizio se questo ultimo è reso da soggetto d’imposta UE. L’art. 6 del DPR 633/72, così come modificato dal DL.18 del 17 febbraio 2010 prevede ancora che la prestazione di servizio si intende effettuata all’atto del pagamento del corrispettivo e non è riportata alcuna deroga a detto principio per i servizi resi da soggetti d’imposta comunitari a soggetti d’imposta nazionali. Tutto ciò premesso si chiede quale criterio debba essere utilizzato al fine di individuare il periodo corretto in cui presentare il modello INTRASTAT.