Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
14/04/2010 11:51mz1casanIn merito al modello intra-1 Quarter per le seguenti voci chiedo la conferma della relativa nomenclatura CPA 2008: - commissioni di vendita --> 749012 - addebito delle spese relative all'energia elettica, al consumo di gas in merito all'attività di conto lavorazione di materie plastiche in forma primaria effettuate nei confronti di soggetto CEE --> 201699 - attività di conto lavorazione di materie plastiche in forma primaria --> 201699 - Servizio prestato dal ns. personale per gestione amministrativa ordini di clienti per conto del soggetto CEE--> 772217 - consulenze professionali da parte di ns. personale per strategie di marketing, consulenze tecniche dei prodotti e gestione dei progetti --> 772217
14/04/2010 11:38STUDIOBOSBuongiorno,nella compilazione del Modello intra 2,con periodicità mensile, è ancora valido l'obbligo di compilare i campi valore statistico (col. 10) , cond.consegna(col 11) e modo trasporto (col 12), solo in caso di superamento della soglia di 20.000.000,00 di €? Se non si supera tale limite quali sono le colonne da compilare obbligatoriamente? Nel modello INTRA-1 quater, se la fattura non è ancora stata incassata , e viene incassata successivamente con modalità diversa rispetto a quella indicata , qual'è il comportamento corretto da tenere ? E il paese di pagamento è quello da cui parte il denaro o quello in cui arriva? Grazie .
14/04/2010 11:34ROSYBuongiorno, chiedo chiarimenti in merito alla compilazione del modello INTRA per una ditta che svolge attività di fornitura di ferro per cemento armato con posa in opera in Francia. Piu' circolari dell'Agenzia hanno gia' chiarito, in particolare ai fini dell'applicazione o meno del meccanismo del reverse charge introdotto dalla legge 296/2006, che questo caso non debba considerarsi prestazioni di servizi, bensi' cessione di beni per i quali la manodopera risulta accessoria rispetto al bene fornito. La ditta fatturerà ad avanzamento lavori ed al netto di una trattenuta del 5% circa che sara' poi fatturato e pagato solo al collaudo. Chiedo se è esatto compilare il modello INTRA cessione di beni e quando? Alla consegna della merce per il valore complessivo del materiale esportato e per il costo della posa in opera seguendo la fatturazione dei vari S.A.L.? L'importo a garanzia che sarà fatturato al termine dei lavori, è corretto fare ulteriore modello INTRA per cessione beni?
14/04/2010 11:34Michy71Buongiorno, inviamo da tempo l'intra in via telematica e i files si generano automaticamente dal nostro sistema di contabilità. La ditta che ce lo ha fornito non ha ancora provveduto a recepire il tracciato da voi reso disponibile per i nuovi modelli con i servizi quindi abbiamo inviato solo intra cessioni merci con i vecchi modelli. La nostra domanda è la seguente: possiamo compilare la parte dei servizi sul sito on-line o dobbiamo aspettare il recepimento del tracciato nel nostro sistema di contabilità? Se così fosse, quando saremo pronti, dobbiamo reinviare tutto cessioni merci e servizi o solo i servizi dei mesi che non abbiamo inviato? La scadenza ultima di invio per non ricorrere in sanzioni è il 20 luglio 2010?
14/04/2010 11:15Paolo Ferniani - Dottore commercialistaD3. Nel caso siano rilasciati dal Prestatore estero per servizi generici ex articolo 7-ter 1. scontrino fiscale anonimo o 2. fattura/ricevuta fiscale intestata ad un Dipendente del Committente nazionale o 3. fattura intestata al Committente nazionale considerato però alla stregua di un soggetto privato (nel caso di servizi intra, senza indicazione della Partita IVA IT) o 4. rifiuto da parte del Prestatore estero di emettere fattura senza applicazione della sua IVA nazionale (che, com'è sempre accaduto, avviene molto più sovente di quanto si pensi) , devo applicare in ogni caso il "reverse charge" o sono da considerarsi operazioni Fuori campo IVA? Se sì, e in tutti i casi di IVA erroneamente applicata nel Paese del Prestatore ma regolarmente fatturata, non sarà che le Dichiarazioni Intra Servizi genereranno molti contenziosi con i Dipartimenti fiscali dei Paesi CEE risultando, da una parte, un Prestatore comunitario non dichiarante e, dall'altra, un Committente nazionale (IT) dichiarante?