Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
13/04/2010 15:12CINZIA65Un giornalista italiano, titolare di partita iva, effettua prestazioni di traduzioni per una casa editrice tedesca. Queste prestazioni fino al 31/12/2009 erano fuori campo IVA art. 7. Alla luce della nuova normativa in materia di IVA CEE, possono rietrare tra i servizi art. 7 quater non soggetti al modello INTRA?
13/04/2010 15:11AngelaVorrei un chiarimento sulla compilazione della sezione 4. dei modelli INTRASTAT ( rettifiche ai servizi resi/ricevuti). Se si seguono alla lettera le istruzioni fornite, se si riceve una nota credito (es -50 )relativa ad un servizio reso/ricevuto in un periodo precedente (es.180), nella sezione 4 occorre indicare gli estremi della riga della sezione 3 da rettificare e riportare (nelle colonne da 6 a 15) tutti i dati comprensivi della modifica (in questo caso 180 -50 = un importo di 130). Così facendo non vi è piu' nessuna corrispondenza tra il totale riportato negli intra e la liquidazione IVA per quel mese (con riferimento al codice iva dedicato alle fatture per servizi UE).
13/04/2010 14:22KiaraINTRASTAT. 1.Un dentista che emette prestazione in Italia ad un cliente dell'Unione Europea privato o titolare di partita iva , deve presentare gli intrastat? 2.Un fotograto italiano che fa foto all'estero e le vende nello stesso paese UE deve presentare gli Intrastat sulle fatture di vendita? Grazie
13/04/2010 13:54stfolicaldiBuongiorno, vi sottopongo il seguente quesito: QUATTRO SOCIETA’ (SRL) AVENTI AD OGGETTO L’AUTOTRASPORTO DI OPERE D’ARTE HANNO COSTITUITO UN CONSORZIO PER LA PROMOZIONE DELLA LORO ATTIVITA’. SPESSO ACCADE CHE UNA DELLE SOCIETA’ SUBAPPALTI AD AUTOTRASPORTATORI TERZI NON RESIDENTI UNA DETERMINATA OPERAZIONE DI TRASPORTO ESTERA. ACCADE IN QUESTO CASO CHE L’AUTOTRASPORTATORE STRANIERO FATTURA AL CONSORZIO IN ESCLUSIONE IVA CON ART. 7-TER D.P.R. 633/72 ED IL CONSORZIO RIFATTURA ALLA SOCIETA’ ITALIANA PER IL MEDESIMO IMPORTO E SEMPRE AI SENSI DELL’ART. 7-TER. IN BUONA SOSTANZA IL CONSORZIO SI INTERPONE A LIVELLO DI FATTURAZIONE TRA L’AUTOTRASPORTATORE STRANIERO CHE EFFETTIVAMENTE HA SVOLTO IL TRASPORTO SU INCARICO DELLA SOCIETA’ CONSORZIATA E LA SOCIETA’ CONSORZIATA STESSA, TITOLARE DELL’OPERAZIONE. IN TALE SITUAZIONE CHI DEVE REDIGERE L’INTRASTAT PER ATTIVITA’ DI SERVIZI RICEVUTI? A) IL CONSORZIO B) LA SOCIETA’ CONSORZIATA C) ENTRAMBE Grazie per il Vostro prezioso aiuto. Cordiali saluti
13/04/2010 13:29STIGNAsocietà italiana fabbrica scarpe. Al cliente inglese vuole addebitare i costi di sviluppo dei nuovi stampi occorrenti per il campionario che gli commissiona l'inglese. Si chiede come va fatturato questo rimborso spese e se va in INTRA e se sì se devo considerarla cessione o servizio. grazie