Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
07/04/2010 18:29CARMENQUESITO: una societÓ soggetto passivo italiano, di trasporto passeggeri , che effettua il trasporto di persone, compila l'intrastat dei servizi PER TALE PRESTAZIONE DI SERVIZIO???e come fattura?: nei confronti di privati e committenti soggetti passivi in italia: *prestazione di trasporto b2b dall'italia in Europa. *prestazione di trasporto b2c dall'italia in Europa. *prestazione di trasporto b2b dall'italia a paese extra UE. *prestazione di trasporto b2c dall'italia a paese extra UE. *prestazione di trasporto b2b solo in territorio Europa. *prestazione di trasporto b2c solo in territorio extra Europa. nei confronti di privati e committenti NON soggetti passivi in italia: *prestazione di trasporto b2b dall'italia in Europa. *prestazione di trasporto b2c dall'italia in Europa. *prestazione di trasporto b2b dall'italia a paese extra UE. *prestazione di trasporto b2c dall'italia a paese extra UE. *prestazione di trasporto b2b solo in territorio Europa. *prestazione di trasporto b2c solo in territorio extra Europa. vi prego,GRAZIE.
07/04/2010 18:19STENOggetto: prestazioni di servizi esenti. Mi confermate che i corrispettivi per le intermediazioni relative al money transfer verso committenti comunitari, trattandosi di operazioni esenti non vanno incluse nei modelli intrastat? Allo stesso modo, per le prestazioni di servizi esenti ricevute da soggetti comunitari, le autofatture esenti devono essere escluse dai modelli Intrastat? Grazie.
07/04/2010 17:25ALESMIUn soggetto UE privato ha eseguito una prestazione di servizio, in questo caso una consulenza per ns conto. Mancando il presupposto soggettivo esonera conseguentemente l'integrazione della fattura con iva, che tratto quindi semplicemente come fattura estera senza nessun altro obbligo?
07/04/2010 16:53MORMESi richiede un cortese riscontro ai seguenti quesiti. 1. Cosa si intende per "Paese nel quale viene effettuato il pagamento" ai fini dell'indicazione del codice Iso nel modello Intrastat: trattasi del Paese dal quale parte il pagamento, oppure del Paese della banca destinataria dello stesso? 2. In caso di fatture in valuta estera o emesse da soggetti residenti in un Paese esterno all'area Euro, a quale data occorre fare riferimento per ottenere il cambio corretto da indicare nel modello Intrastat? Grazie e buona giornata.
07/04/2010 16:52GLUIGINel mese di gennaio e febbraio ho provveduto ad inviare i modello INTRA2quarter indicando nel campo 6 e 7 il numero e la data della fattura dei miei fornitori esteri e nel campo 10 la lettera B. (VEDI ARTICOLO DEL SOLE24 ORE DEL 24.02.10). Ora scopro dall'articolo del SOLE24 del 20.03.2010 che i dati da indicare per i campi 6 e 7 sono quelli attribuiti dal committente nazionale e nel campo 10 devo mettere il segno X che identifica un pagamento non pagato. Domanda: con l'invio del mese di marzo, devo provvedere a rettificare il tutto attraverso la compilazione del modello INTRA2quinques? Cordiali saluti Luigi gobbato