Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
26/03/2010 13:32fox401Una società italiana acquista materie prime da un fornitore società tedesca. La società tedesca emette regolare fattura senza applicazione dell'IVA per la cessione intracomunitaria di merci e nel medesimo documento procede a fatturare, senza applicazione dell'IVA, una somma relativa alla prestazione di servizio di trasporto delle merci vendute. Si chiede: 1. se la fattura ricevuta dalla società italiana dovrà da questa essere oggetto di autofattura ai sensi dell'art. 17 c.2 DPR 633/1972 per la parte relativa ai servizi o se sarà sufficiente procedere all'integrazione dell'intera fattura (includendo cioè nell'integrazione sia la parte relativa alle merci, sia quella relativa ai servizi) stessa e alla registrazione nel registro acquisto e vendite. 2. se i servizi di trasporto, in quanto accessori all'acquisto di merci, debbano formare oggetto di apposito modello INTRASTAT relativo ai servizi acquistati o se sia corretto inserire le prestazioni di servizi ricevute nel modello INTRASTAT relativo all'acquisto di beni, in quanto servizio accessorio e collegato direttamente all'acquisto di questi ultimi. Grazie.
26/03/2010 13:16servizi acquisti 2QUESITO: si possono ACCORPARE, come per i beni, uguali servizi di un medesimo fornitore comunitario, fatturati ed integrati nel periodo, IN UN UNICO DETTAGLIO?? o in caso negativo, per ovviare, si può emettere UNA SOLA AUTOFATTURA, riepilogativa delle varie fatture ricevute nel periodo dal fornitore dello stesso tipo di servizio,in modo da compilare,su intra2quater, un unico dettaglio con la sola indicazione del nr e data registrazione attribuita in contabilità???
26/03/2010 13:10servizi acquisti 2QUESITO: si possono ACCORPARE, come per i beni, uguali servizi di un medesimo fornitore comunitario, fatturati ed integrati nel periodo, IN UN UNICO DETTAGLIO?? o in caso negativo, per ovviare, si può emettere UNA SOLA AUTOFATTURA, riepilogativa delle varie fatture ricevute nel periodo dal fornitore dello stesso tipo di servizio,in modo da compilare,su intrea2quater, un unico dettaglio con la sola indicazione del nr e data registrazione attribuita in contabilità???
26/03/2010 13:02gamma1Buongiorno, azienda italiana che acquista merce in paese exracee (cina) e lo invia al proprio cliente in altro paese extracee deve emettere autofattura per l'acquisto della merce e per il relativo trasporto o e' tutto non soggetto in quanto fuori teritorio? - grazie
26/03/2010 12:35FiBar64Una Società di trasporto di merci su strada per conto di terzi italiana, per gli acquisti di carburante, pedaggi autostradali, manutenzioni, traffico combinato ecc., utilizza una carta di credito di una Società Tedesca, identificata in Italia, a cui i fornitori dei servizi da noi ricevuti provvedono ad emettere fattura, ricevendo il pagamento da tale società. Noi riceviamo le fatture dalla Società tedesca con le operazioni suddivise per Paese di fruizione del servizio. Per le operazioni di acquisto in Italia, solo dal 20/02/2010 in seguito alla pubblicazione della circolare 14/E la Società tedesca si è adeguata alla normativa in vigore dal 01/01/2010, per cui emette fattura senza iva che viene assolta da noi con il meccanismo del reverse charge senza indicare tali operazioni nel modello Intrastat (fino a tale data emetteva fattura con iva nonostante le nostre perplessità); per gli acquisti di servizi in territorio della UE (carburante, pedaggi autostradali, manutenzioni, traffico combinato ecc.) riceviamo fattura con l'esposizione dell'Iva di ogni Paese di competenza (?) e poi provvediamo ad assolvere l'Iva applicando il reverse charge ed indicando, in base al tipo di servizio acquistato, le relative fatture nell'intrastat (ad esempio non indichiamo le fatture di pedaggi autostradali). Si chiede se alla luce delle novità introdotte dal 2010 sulla territorialità dei servizi, anche le fatture ricevute dalla società tedesca per acquisti di servizi non debbano essere emesse senza indicazione dell'iva; se per gli acquisti del carburante debba essere sempre compilato il modello intrastat dei servizi o se si tratta di un acquisto di beni; se il comportamento adottato nell'impianto contabile è corretto e, in caso di difformità dalla normativa, quali comportamenti adottare per non incorrere in sanzioni.