Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
25/03/2010 18:30Gianni2105Perchè non utilizzare subito Entratel che ormai è una procedura semplice e collaudata e tutti la conoscono? Utilizzare il software delle Dogane anche con autetica Entratel è qualcosa di diabolico: formalità infinite come infinite USER o password e nessuno sa mai quale utilizzare per la poca chiarezza del software stesso. Compilare un modello Intra sicuramente è molto più facile di Unico SC. Pensare che con Entratel tutto funziona a meraviglia mentre con quello delle dogane tutto diventa un rebus anche un semplicissimo modello Intra di poche centinaia di euro. L'Agenzia dovrebbe provvederVi immediatamente e sicuramente non ci sarebbero stati rinvii, problemi, ripresentazioni, scarti, complicazioni e dubbi. G. Valori
25/03/2010 18:19LAURAProvvigioni corrisposte dalla Svezia a ditta individuale italiana per l'intermediazione di beni. Il cliente fa però direttamente il contratto con la Svezia. Tali provvigioni vanno dichiarate nell'intrastat?Grazie Provvigioni corrisposte da San Marino: vanno indicate nell'intrastat anche se non vi sono altre fatture intraUE da dichiarare?Grazie
25/03/2010 18:12ANNALISANEL PROT.N.22778 DELL'AG. DELLE DOGANE SULLE MODALITA' DI COMPILAZIONE DEGLI ELENCHI INTRASTAT ALLEGATO XII PAG 8 PER I SERVIZI RESI NELLA COLONNA 10 DEL PAESE DI PAGAMENTO DI DICE: INDICARE IL CODICE ISO DEL PAESE IN CUI VIENE EFFETTUATO IL PAGAMENTO DEL SERVIZIO RESO. SIGNIFICA CHE SE RENDO UN SERVIZIO ALLA FRANCIA DEVO INDICARE FR? ALLA PAGINA 16 NEI SERVIZI RICEVUTI, SI DICE INVECE CHE ALLA COLONNA 11 SI DEVE INDICARE IL CODICE ISO DEL PAESE NEL QUALE VIENE EFFETTUATO IL PAGAMENTO DEL SERVIZIO RICEVUTO: SIGNIFICA PERTANTO CHE SE RICEVO PER ESEMPIO UN SERVIZIO DALLA GERMANIA DEVO INDICARE IT DI ITALIA? L'ESPRESSIONE NON CI PARE MOLTO CHIARA. RINGRAZIAMO PER LA COLLABORAZIONE. ITC AGECO SRL ANNALISA MAZZARI 0523 577506
25/03/2010 18:04longwaveI corsi/esami di e-learning sul web rientrano nell'art. 7 ter, quindi devono essere dichiarati nell'intrastat?
25/03/2010 18:00TerryUn'azienda italiana vende prodotti alimentari a società in paesi UE franco fabbrica in Italia. Il cliente UE chiede al fornitore italiano: per favore trova tu un trasportatore che mi porti la merce e addebitami le spese di trasporto che sostieni per mio conto. La fattura viene emessa con l'indicazione della merce venduta ed il RIADDEBITO delle spese sostenute per il trasporto così come richiesto dal cliente. Queste spese di trasporto devono essere considerate prestazioni di servizi, e quindi fatturate (art 7 ter) come se il trasporto l'avesse fatto il fornitore italiano della merce OPPURE possono/devono essere considerate RIADDEBITO DI SPESE SOSTENUTE per conto del cliente? E nel caso fossero da considerare SPESE SOSTENUTE PER CONTO DEL CLIENTE in che modo devono essere fatturate ?