Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
25/03/2010 10:21DottiConfrontando la Circolare n.14 con quanto previsto dall'Allegato XI alla Determinazione Prot. n. 22778/RU, nasce immediatamente una perplessità: - secondo la Circolare 14, nella sezione servizi, il numero e la data della fattura si dovrebbero riferire a quelli assegnati internamente dagli operatori; mentre l'Allegato XI specifica, chiaramente, che occorre indicare il numero e la data della fattura relativa al servizio reso. Ora, o il testo in lingua italiana dell'Allegato XI era sbagliato, oppure la Circolare 14 sta affermando un principio in contrasto con l'Allegato XI stesso. Cordiali saluti A. Dotti
25/03/2010 09:41studio desideri schiratti -torinoPrendendo spunto da una passata risoluzione ministeriale (n. 144/E del 8/9/1999), emanata in merito alla registrazione delle fatture “integrate” relative a acquisti di beni Intracee, è possibile, per evitare duplici formalità di numerazione e registrazione, emettere un unico esemplare di autofattura (o fattura integrata) attribuendo una sola numerazione alla stessa ed eseguendo una sola annotazione in un unico registro sezionale (che avrebbe la duplice funzione di registro delle fatture emesse, per rendersi debitori dell'impotsa, e di registro delle fatture d’acquisto, per operare la detrazione).
25/03/2010 09:40studio desideri schiratti -torinoCome ci si deve comportare per prestazioni di servizi rese da società estere, quando, come in Italia –vige la dispensa da fatturazione (art. 22 DPR 633/72) ? E’ il caso di una società italiana che sostiene costi per l’incasso di fatture emesse alla propria clientela straniera, che le vengono addebitati (€ 5 per ogni incasso) da una banca francese che non emette fattura. Dal 2010, la società italiana dovrà pretendere la fattura ? Dovrà autofatturarsi quotidianamente per ogni singolo addebito, anche per importi tanto modesti ? E’ possibile emettere una unica autofattura riepilogativa mensile ?
25/03/2010 09:38studio desideri schiratti -torinoPoiché nei Modelli Intra 2 –Acquisti, sono riepilogate le autofatture di servizi registrate nel periodo considerato (mese o trimestre), si chiede entro quale termine deve essere emessa l’autofattura ai sensi art. 17. Il problema è rimasto insoluto dal dall’anno 1972, nascita dell’IVA; non è infatti mai stato chiarito se il termine ultimo di autofatturazione dipende: a) dalla data riportata sul documento fattura, che talvolta manca, in specie negli acquisti via Internet da Paesi ExtraCee; b) dalla data del materiale ricevimento della fattura estera (tesi sostenuta dalla G.d.F. in verbali di verifica, e che trova un precedente nell’art. 47 del DL. 331/93 “entro 15 dal ricevimento……….”; c) oppure ancora, dalla data di effettivo pagamento del servizio (tesi preferibile, che fa riferimento alle disposizioni dell’art. 6 sull’effettuazione delle operazioni).
25/03/2010 09:18gilforRiceviamo merce da cliente intracomunitario, che lavoriamo e rispediamo, a volte in Italia, a volte allo stesso cliente intracomunitario (fuori dal territorio italiano). Sino al 31.12.2009 tali lavorazioni (per le sole restituzioni fuori dal territorio italiano) venivano inserite nel modello Intra 1/bis con il codice natura transazione “5”. Dall’1.01.2010 le lavorazioni sono da equiparare ai servizi e quindi sono da includere nel modello Intra 1 Quater? Oppure vanno sempre incluse nel modello Intra 1 Bis, considerato che nel nuovo software rilasciato dall’Agenzia delle Dogane è ancora previsto il codice 5 per le lavorazioni, mentre nel lungo elenco dei codici dei servizi non si accenna a servizi di lavorazione?