Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
23/03/2010 15:51IMELPremessa: operazioni di cessione beni e servizi da soggetto passivo non residente, con rappresentante fiscale in italia, che ha emesso fatture dal 20/02/2010 al 28/02/2010 con iva italiana giÓ esposta verso un soggetto passivo residente in italia. quesito: chi deve fare l'intrastat degli acquisti? Pu˛ continuare a farlo il rappresentante fiscale? Oppure il soggetto non residente deve rettificare le fatture emesse con iva in quel periodo, riemettere senza iva e lasciare che sia il committente italiano finale ad integrarsi l'iva e presentare l'intrastat?
23/03/2010 15:48CIAOAl ricevimento di ogni fattura di acquisto merci o servizi dal fornitore UE provvedo alla integrazione del documento con l'indicazione dell'imponibile e dell'IVA. Per i servizi non emetto autofattura. Tutte le fatture di acquisto vengono riepilogate in un sezionale relativo agli acquisti ed in uno relativo alle vendite denominati "intraUE". Nel modello INTRASTAT per i servizi ricevuti specifico oltre all'importo anche il codice (in alcuni casi che si avvicina alla tipologia di servizio) il numero della fattura coincidente con il protocollo attribuito al documento, la data riferita alla registrazione ed il codice del Paese (Italia) dal quale parte il bonifico (nei servizi resi il codice del Paese che effettua il pagamento). Tutti i documenti sono registrati nel mese di ricevimento. Si chiede se la procedura risulta corretta. Grazie.
23/03/2010 15:47studioUn professionista in regime dei "Minimi" effettua servizi di traduzioni ed interpretariato a soggetti passivi Iva Sloveni, ed emette fattura ai sensi dell'art.1 comma 100 Legge 244/2007. Premesso che il soggetto Ŕ esonerato dalla presentazione della denuncia Iva, resta sempre obbligato alla presentazione del modello Intra?
23/03/2010 15:42marleoAzienda italiana che stampa per un giornale spagnolo e un giornale americano giornali quotidiani distribuiti in Italia. In italia potrebbe eserci un rappresentante fiscale oppure no. Siamo in presenza di cessioni di beni o prestazioni di servizi? Il regime IVA per il cliente spagnolo? il regime Iva per il cliente americano? Visto che il prodotto della lavorazione rimane in Italia sono soggetti a Intrast?
23/03/2010 15:39puponemi auguro che potrÓ essere avviato l'invio telematico degli intrastat attraverso entratel in quanto Ŕ impensabile aggiungere ulteriori adempimenti a quelli a tutt'oggi esistenti e troppo gravosi. la soluzione, nel caso non fosse possibile attivarsi entro la prossima scadenza di aprile, potrebbe essere un rinvio dell'adempimento sino a quando non sarÓ disponibile l'applicazione intra per entratel. a volte anche chi fa le norme dovrebbe calarsi nella realtÓ di chi poi deve rispettarle, non tutti hanno dimestichezza con la tecnologia ed Ŕ impensabile che possano fare tutto i commercialisti!!