Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
31/03/2010 15:37francoGradirei sapere se i contribuenti in regime dei minimi (legge finanziaria 2008) devono compilare i modd. Intrastat per servizi svolti in Francia a un committente francese soggetto passivo francese. Grazie
31/03/2010 14:53ATIn merito alle novità 2010 relative al Mod.Intra-1 quater e Mod.Intra-2 quater si chiede delucidazioni nei seguenti punti: 1) PAESE DI PAGAMENTO(col. 10) si deve intendere il Paese “da cui parte il pagamento” o il Paese “in viene riscossa la somma”? 2)MODALITÀ DI INCASSO(col.9) quali sono i casi di “accredito”?
31/03/2010 14:52veronaBuongiorno, alla luce della nuova normativa su Iva e Dichiarazioni Intrastat per servizi resi, chiedo se, una prestazione resa da un soggetto passivo italiano ad un soggetto comunitario, servizio che risulta essere fuori del campo di applicazione dell'iva per mancanza di presupposto di territorialità-art.7 ter del decreto iva-, sia da dichiarare nell'Intrastat. Ringrazio
31/03/2010 14:41bzmcsfBuongiorno avremmo necessità di conoscere il comportamento ai fini delle dichiarazioni INTRASTAT SERVIZI dei seguenti casi : in caso di emissione e/o ricezione di fattura di beni con addebito delle spese accessorie alla vendita/acquisto (es. spese trasporto, ecc.) le stesse devono essere dichiarate nei mod. Intra-1 bis e Intra-2 bis o Intra-1 quater e Intra-2 quater ? nel mod. Intra-2 quater vanno dichiarati anche i servizi relativi a fatture datate 2009 ma registrate nel 2010 ? il codice ISO del Paese nel quale viene effettuato il pagamento del servizio reso/ricevuto corrisponde sempre al Paese che riceve il pagamento ? i servizi di intermediazione ricevuti rientrano nel mod. Intra-2 quater ? Se si, ci potete cortesemente indicare il relativo codice servizio appartenente alla tabella CPA 2008 ? 5. con riferimento ai servizi intracomunitari ricevuti, il numero e la data della fattura da indicare nel modello INTRASTAT sono quelli attribuiti dal committente nazionale secondo la progressione dallo stesso seguita nella propria contabilità : vale a dire il nostro numero interno di protocollazione e la data nella quale è stata fatta la registrazione , oppure il numero di protocollo dell' autofattura , dato che per i mesi di gennaio , febbraio e marzo abbiamo emesso le autofatture ? Non andrà quindi indicato il numero e la data documento del fornitore ?
31/03/2010 13:52SONIAcontribuenti minimi esente art. 1 sono soggetti all'invio del modello intra con le nuove normative del 2010.