Leggi i quesiti / suggerimenti

Sono presenti 1300 messaggi.



Elenco dei suggerimenti pubblicati
Data Nickname Suggerimento
22/03/2010 12:54Andrea RinaldiDesidero porre due quesiti: 1)ricezione fattura fornitore per PRESTAZ.di SERVIZI datata dic.2009; ricevuta a mezzo posta a gennaio 2010, ma registrata in Iva nel mese di febbraio: è da considerarsi negli elenchi intra di gennaio, opp. di febbraio (seguendo cioè la disciplina iva?) - 2) ricevuta fattura da fornitore tedesco per rivalsa costi di trasporto da lui sostenuti per un reso di merce non conforme; l'addebito è stato considerato ai fini iva Escluso ai sensi dell'art.15. E' pertanto da ritenersi escluso anche per la compilazione degli elenchi intra?
22/03/2010 12:53essere in CEEUn'azienda Italiana riveste il ruolo sia di cliente che di fornitore nei confronti di una società olandese, in merito a prestazioni si servizi nell'ambito di controlli, ispezioni e perizie su prodotti petroliferi in genere. L'azienda Italiana esegue queste prestazioni commissionate dalla società olandese: -1)in territorio italiano (in laboratorio) -2)a bordo delle navi stesse(se il prodotto è in importazione o esportazione temporanea). Oggi, ciascuna operazione sarà fatturata in Italia ai sensi del nuovo art.7 ter, anche se nel primo caso è un'operazione soggetta ad IVA ai sensi del ns.D.P.R. 633/72 e nel secondo caso, il servizio determinerebbe un'operazione non imponibile ai sensi dell'art.9 comma 1 del ns.D.P.R. Secondo la nuova normativa, si dovrebbero indicare negli elenchi Intrastat acquisti/vendite, solo le operazioni soggette ad IVA nel paese del committente. Ne consegue, nel caso specifico, che nella compilazione del modello Intrastat, per le operazioni effettuate dall'azienda italiana, si dovrebbero indicare i servizi soggetti ad imposta in Olanda. Non conosco però se in Olanda tali servizi sono soggetti o esclusi da IVA e di conseguenza non so se posso comprendere o meno le operazioni svolte dall'azienda Italiana verso l'Olanda negli elenchi intrastat. Evidenzio inoltre, che nonostante ripetuti tentativi di scambio di informazioni sull'argomento con la stessa azienda olandese ed altri committenti intracomunitari per analoghe prestazioni di servizi, non ho ricevuto ad oggi alcuna risposta, il che mi lascia capire che il probblema è soprattutto degli operatori italiani...e quindi a questo punto...cosa fare?
22/03/2010 12:42LORENZOLA COLONNA 7 DEL MODELLO INTRA 2 BIS E' FACOLTATIVA O OBBLIGATORIA PER I SOGGETTI MENSILI NON OBBLIGATI ALLA COMPILAZIONE DEI DATI STATISTICI IN QUANTO INFERIORI AI 20 MILIONI DI EURO??? GRAZIE E PORGO DISTINTI SALUTI
22/03/2010 12:37CM73Nell'Intra 2 quater (servizi ricevuti) relativo al mese di Gennaio (già inviato telematicamente)ho indicato il n° e la data della fattura emessa dal prestatore, non quelli da me (committente nazionale) attribuiti secondo la progressione seguita nella mia contabilità. Devo fare modello Intra RETTIFICATIVO (Intra 2 quinquies) ? Grazie.
22/03/2010 12:33federicala circolare 14/E chiarisce che devono essere riportati nel modello intra la data e il n° della fattura attribuiti dal committente sulla base della progressione seguita nella propria contabilità, ma allora la fattura estera con data 15/03/2010 consegnata al commercialista il 10/04/2010 e da lui registrata in contabilità con data 30/04/2010 al n° di protocollo acquisti 18. In questo caso il modello intra viene presentato per il 25/05/2010, ma risulta essere corretto? non sono in ritardo di un mese?