Salta al contenuto

Scadenzario Fiscale

Adempimento

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - enti del volontariato: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Per gli enti interessati a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che hanno presentato la domanda di iscrizione e la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nei termini, ma hanno omesso di allegare copia del documento d'identità del sottoscrittore, scade il termine per regolarizzare la propria posizione. Per regolarizzare è necessario: trasmettere alla competente Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate la fotocopia non autenticata del documento d'identità del legale rappresentante dell'ente; pagare contestualmente una sanzione di EUR 258,00.

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - Associazioni Sportive Dilettantistiche: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Per le ASD interessate a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che non hanno presentato la domanda di iscrizione entro il termine del 7 maggio 2014, scade il termine per regolarizzare la propria posizione. Per regolarizzare è necessario: presentare la domanda di iscrizione nell'elenco delle "associazioni sportive dilettantistiche"; trasmettere al CONI la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, attestante il possesso dei requisiti richiesti per l'iscrizione, con allegata la copia del documento del sottoscrittore; pagare contestualmente una sanzione di EUR 258,00.

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - Associazioni Sportive Dilettantistiche: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Per le ASD interessate a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che hanno presentato la domanda di iscrizione entro il termine del 7 maggio 2014 ma hanno omesso la trasmissione della documentazione integrativa entro il 30 giugno 2014, scade il termine per regolarizzare la propria posizione. Per regolarizzare è necessario: trasmettere al CONI la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con allegata la copia del documento del legale rappresentante dell'ente; pagare contestualmente una sanzione di EUR 258,00.

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - Associazioni Sportive Dilettantistiche: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Per le ASD interessate a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che hanno presentato la domanda di iscrizione e la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nei termini, ma hanno omesso di allegare copia del documento d'identità del sottoscrittore, scade il termine per regolarizzare la propria posizione. Per regolarizzare è necessario: trasmettere al CONI la fotocopia non autenticata del documento d'identità del legale rappresentante dell'ente; pagare contestualmente una sanzione di EUR 258,00.

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - Enti della ricerca scientifica e dell'università: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Gli enti interessati a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che non abbiano posto in essere gli adempimenti relativi all'iscrizione al contributo e alle successive integrazioni documentali nei termini del 30 aprile e del 30 giugno 2014, possono regolarizzare la propria posizione, procedendo alla trasmissione della domanda di iscrizione al beneficio ovvero all'integrazione documentale, purché sia pagata contestualmente una sanzione di EUR 258,00.

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - Enti della ricerca sanitaria: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Gli enti interessati a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che non abbiano posto in essere gli adempimenti relativi all'iscrizione al contributo e alle successive integrazioni documentali nei termini di legge, possono regolarizzare la propria posizione, procedendo alla trasmissione della domanda di iscrizione al beneficio ovvero all'integrazione documentale, purché venga contestualmente pagata una sanzione di EUR 258,00.

Remissione in bonis: comunicazione di opzione, per il triennio 2013-2015, per il regime di trasparenza fiscale nell'ambito delle società di capitali

Adempimento: Ravvedimento

Ultimo giorno utile per la presentazione della comunicazione di opzione/rinnovo per il regime di tassazione per trasparenza nell'ambito delle società di capitali relativamente al triennio 2013-2015, avvalendosi della remissione in bonis ex art. 2, comma 1, del D.L. n. 16 del 2012 N.B.: Ai fini del perfezionamento dell'istituto in esame è necessario versare, contestualmente alla presentazione tardiva della comunicazione, la sanzione in misura pari ad EUR 258,00 nonché possedere i requisiti sostanziali previsti dalla normativa di riferimento

Remissione in bonis: comunicazione di opzione, per il triennio 2014-2016, per il regime di tassazione del consolidato fiscale

Adempimento: Ravvedimento

Ultimo giorno utile per la presentazione della comunicazione di opzione al regime di tassazione del consolidato fiscale di cui agli artt. 117 e ss. del TUIR relativamente al triennio 2014-2016, avvalendosi della remissione in bonis ex art. 2, comma 1, del D.L. n. 16 del 2012. N.B.: Ai fini del perfezionamento dell'istituto in esame è necessario versare, contestualmente alla presentazione tardiva della comunicazione, la sanzione in misura pari ad EUR 258,00 nonché possedere i requisiti sostanziali previsti dalla normativa di riferimento

Remissione in bonis: comunicazione di opzione, per l'anno d'imposta 2014, per il regime di liquidazione "Iva di gruppo"

Adempimento: Ravvedimento

Ultimo giorno utile per la presentazione della dichiarazione di adesione al regime previsto per le società controllanti e controllate (c.d. Modello Iva 26) dall'art. 73, comma 3, del D.P.R. n. 633/1972 e dal D.M. 13 dicembre 1979, per l'anno d'imposta 2014, avvalendosi della remissione in bonis ex art. 2, comma 1, del D.L. n. 16 del 2012. N.B.: Ai fini del perfezionamento dell'istituto in esame è necessario versare, contestualmente alla presentazione tardiva della dichiarazione Iva 26, la sanzione in misura pari ad EUR 258,00 nonché possedere i requisiti sostanziali previsti dalla normativa di riferimento

Remissione in bonis: comunicazione delle società di persone e degli imprenditori individuali in contabilità ordinaria di opzione per la determinazione della base imponibile Irap - in luogo del regime naturale fondato sulle disposizioni del TUIR - secondo le medesime regole previste per le società di capitali (principio di derivazione dal bilancio)

Adempimento: Ravvedimento

Ultimo giorno utile per la presentazione della comunicazione dell'opzione per la determinazione del valore della produzione netta di cui all'art. 5-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 446/1997, per l'anno d'imposta 2014, avvalendosi della remissione in bonis ex art. 2, comma 1, del D.L. n. 16 del 2012. N.B.: Ai fini del perfezionamento dell'istituto in esame è necessario versare, contestualmente alla presentazione tardiva della comunicazione, la sanzione in misura pari ad EUR 258,00 nonché possedere i requisiti sostanziali previsti dalla normativa di riferimento

Contribuente

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - enti del volontariato: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Per gli enti interessati a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che hanno presentato la domanda di iscrizione e la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nei termini, ma hanno omesso di allegare copia del documento d'identità del sottoscrittore, scade il termine per regolarizzare la propria posizione. Per regolarizzare è necessario: trasmettere alla competente Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate la fotocopia non autenticata del documento d'identità del legale rappresentante dell'ente; pagare contestualmente una sanzione di EUR 258,00.

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - Associazioni Sportive Dilettantistiche: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Per le ASD interessate a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che non hanno presentato la domanda di iscrizione entro il termine del 7 maggio 2014, scade il termine per regolarizzare la propria posizione. Per regolarizzare è necessario: presentare la domanda di iscrizione nell'elenco delle "associazioni sportive dilettantistiche"; trasmettere al CONI la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, attestante il possesso dei requisiti richiesti per l'iscrizione, con allegata la copia del documento del sottoscrittore; pagare contestualmente una sanzione di EUR 258,00.

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - Associazioni Sportive Dilettantistiche: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Per le ASD interessate a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che hanno presentato la domanda di iscrizione entro il termine del 7 maggio 2014 ma hanno omesso la trasmissione della documentazione integrativa entro il 30 giugno 2014, scade il termine per regolarizzare la propria posizione. Per regolarizzare è necessario: trasmettere al CONI la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con allegata la copia del documento del legale rappresentante dell'ente; pagare contestualmente una sanzione di EUR 258,00.

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - Associazioni Sportive Dilettantistiche: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Per le ASD interessate a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che hanno presentato la domanda di iscrizione e la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nei termini, ma hanno omesso di allegare copia del documento d'identità del sottoscrittore, scade il termine per regolarizzare la propria posizione. Per regolarizzare è necessario: trasmettere al CONI la fotocopia non autenticata del documento d'identità del legale rappresentante dell'ente; pagare contestualmente una sanzione di EUR 258,00.

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - Enti della ricerca scientifica e dell'università: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Gli enti interessati a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che non abbiano posto in essere gli adempimenti relativi all'iscrizione al contributo e alle successive integrazioni documentali nei termini del 30 aprile e del 30 giugno 2014, possono regolarizzare la propria posizione, procedendo alla trasmissione della domanda di iscrizione al beneficio ovvero all'integrazione documentale, purché sia pagata contestualmente una sanzione di EUR 258,00.

Cinque per mille relativo ad anno finanziario 2014 - Enti della ricerca sanitaria: Remissione in bonis

Adempimento: Ravvedimento

Gli enti interessati a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'Irpef per l'esercizio finanziario 2014 che non abbiano posto in essere gli adempimenti relativi all'iscrizione al contributo e alle successive integrazioni documentali nei termini di legge, possono regolarizzare la propria posizione, procedendo alla trasmissione della domanda di iscrizione al beneficio ovvero all'integrazione documentale, purché venga contestualmente pagata una sanzione di EUR 258,00.

Remissione in bonis: comunicazione di opzione, per il triennio 2013-2015, per il regime di trasparenza fiscale nell'ambito delle società di capitali

Adempimento: Ravvedimento

Ultimo giorno utile per la presentazione della comunicazione di opzione/rinnovo per il regime di tassazione per trasparenza nell'ambito delle società di capitali relativamente al triennio 2013-2015, avvalendosi della remissione in bonis ex art. 2, comma 1, del D.L. n. 16 del 2012 N.B.: Ai fini del perfezionamento dell'istituto in esame è necessario versare, contestualmente alla presentazione tardiva della comunicazione, la sanzione in misura pari ad EUR 258,00 nonché possedere i requisiti sostanziali previsti dalla normativa di riferimento

Remissione in bonis: comunicazione di opzione, per il triennio 2014-2016, per il regime di tassazione del consolidato fiscale

Adempimento: Ravvedimento

Ultimo giorno utile per la presentazione della comunicazione di opzione al regime di tassazione del consolidato fiscale di cui agli artt. 117 e ss. del TUIR relativamente al triennio 2014-2016, avvalendosi della remissione in bonis ex art. 2, comma 1, del D.L. n. 16 del 2012. N.B.: Ai fini del perfezionamento dell'istituto in esame è necessario versare, contestualmente alla presentazione tardiva della comunicazione, la sanzione in misura pari ad EUR 258,00 nonché possedere i requisiti sostanziali previsti dalla normativa di riferimento

Remissione in bonis: comunicazione di opzione, per l'anno d'imposta 2014, per il regime di liquidazione "Iva di gruppo"

Adempimento: Ravvedimento

Ultimo giorno utile per la presentazione della dichiarazione di adesione al regime previsto per le società controllanti e controllate (c.d. Modello Iva 26) dall'art. 73, comma 3, del D.P.R. n. 633/1972 e dal D.M. 13 dicembre 1979, per l'anno d'imposta 2014, avvalendosi della remissione in bonis ex art. 2, comma 1, del D.L. n. 16 del 2012. N.B.: Ai fini del perfezionamento dell'istituto in esame è necessario versare, contestualmente alla presentazione tardiva della dichiarazione Iva 26, la sanzione in misura pari ad EUR 258,00 nonché possedere i requisiti sostanziali previsti dalla normativa di riferimento

Remissione in bonis: comunicazione delle società di persone e degli imprenditori individuali in contabilità ordinaria di opzione per la determinazione della base imponibile Irap - in luogo del regime naturale fondato sulle disposizioni del TUIR - secondo le medesime regole previste per le società di capitali (principio di derivazione dal bilancio)

Adempimento: Ravvedimento

Ultimo giorno utile per la presentazione della comunicazione dell'opzione per la determinazione del valore della produzione netta di cui all'art. 5-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 446/1997, per l'anno d'imposta 2014, avvalendosi della remissione in bonis ex art. 2, comma 1, del D.L. n. 16 del 2012. N.B.: Ai fini del perfezionamento dell'istituto in esame è necessario versare, contestualmente alla presentazione tardiva della comunicazione, la sanzione in misura pari ad EUR 258,00 nonché possedere i requisiti sostanziali previsti dalla normativa di riferimento