Salta al contenuto

Scadenze per Istituti di credito, Sim, altri intermediari finanziari, societa' fiduciarie del 18-10-2021

Adempimento

Adeguamento alle risultanze degli studi di settore e/o agli "Indici Sintetici di Affidabilit┐iscale" (ISA): : versamento 5┐ rata

Versamento della 5┐ rata dell'Iva relativa ai maggiori ricavi o compensi indicati nella dichiarazione dei redditi. Sulle rate aventi scadenza successiva al 15 settembre 2021 sono dovuti gli interessi al tasso del 4 per cento annuo, a decorrere dal 16 settembre 2021. Gli interessi di rateazione eventualmente gi┐ersati, non pi┐ dovuti per effetto della proroga, possono essere scomputati dagli interessi dovuti sulle rate successive.

Adeguamento alle risultanze degli studi di settore: versamento 4┐ rata con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo

Versamento della 4┐ rata dell'Ires relativa ai maggiori ricavi indicati nella dichiarazione dei redditi, maggiorando preventivamente l'intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo. Sulle rate aventi scadenza successiva al 15 settembre 2021 sono dovuti gli interessi al tasso del 4 per cento annuo, a decorrere dal 16 settembre 2021. Gli interessi di rateazione eventualmente gi┐ersati, non pi┐ dovuti per effetto della proroga, possono essere scomputati dagli interessi dovuti sulle rate successive.

Adeguamento alle risultanze degli studi di settore: versamento 4┐ rata con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo

Versamento della 4┐ rata dell'Irap relativa ai maggiori ricavi o compensi indicati nella dichiarazione dei redditi, maggiorando preventivamente l'intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo. Sulle rate aventi scadenza successiva al 15 settembre 2021 sono dovuti gli interessi al tasso del 4 per cento annuo, a decorrere dal 16 settembre 2021. Gli interessi di rateazione eventualmente gi┐ersati, non pi┐ dovuti per effetto della proroga, possono essere scomputati dagli interessi dovuti sulle rate successive.

Adeguamento alle risultanze degli studi di settore: versamento 4┐ rata con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo

Versamento della 4┐ rata dell'Iva relativa ai maggiori ricavi o compensi indicati nella dichiarazione dei redditi, maggiorando preventivamente l'intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo. Sulle rate aventi scadenza successiva al 15 settembre 2021 sono dovuti gli interessi al tasso del 4 per cento annuo, a decorrere dal 16 settembre 2021. Gli interessi di rateazione eventualmente gi┐ersati, non pi┐ dovuti per effetto della proroga, possono essere scomputati dagli interessi dovuti sulle rate successive.

Adeguamento alle risultanze degli ISA: versamento della 3┐ rata

Versamento della 3┐ rata dell'Ires relativa ai maggiori ricavi indicati nella dichiarazione dei redditi, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,34%

Adeguamento alle risultanze degli ISA: versamento della 3┐ rata

Versamento della 3┐ rata dell'Irap relativa ai maggiori ricavi o compensi indicati nella dichiarazione dei redditi, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,34%

Adeguamento alle risultanze degli ISA: versamento della 3┐ rata

Versamento della 3┐ rata dell'Iva relativa ai maggiori ricavi o compensi indicati nella dichiarazione dei redditi, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,34%

Versamento da parte dei creditori pignoratizi

Versamento della 3┐ rata dell'imposta sui redditi soggetti a tassazione separata, a ritenuta a titolo d'imposta o a imposta sostitutiva derivanti da pignoramento presso terzi dovuta dal creditore pignoratizio, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,34%.

IVA: versamento del saldo 2020

Versamento della 3┐ rata del saldo IVA relativo al 2020 risultante dalla dichiarazione IVA annuale, maggiorato dello 0,40% a titolo di interesse per mese o frazione di mese per il periodo 16/03/2021 - 30/06/2021,con applicazione degli interessi nella misura dello 0,34%.

IVIE: versamento saldo 2020 e primo acconto 2021

Versamento della 3┐ rata dell'imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati, dovuta dal contribuente/ fiduciante a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,34%.

Contribuente