Scadenzario Fiscale

Adempimento

16 Settembre 2021

Chi: Soggetti che si adeguano alle risultanze degli "Indici Sintetici di Affidabilitą Fiscale" (ISA) nella dichiarazione dei redditi, nella dichiarazione Irap e nella dichiarazione IVA, che hanno scelto il pagamento rateale, hanno effettuato il primo versamento entro il 30 luglio 2021 avvalendosi della facoltą prevista dall'art. 17, comma 2, del D.P.R. n. 435/2001, e nonostante la proroga prevista dall'art. 9-ter, D.L. 25 maggio 2021, n. 73, hanno scelto di proseguire i versamenti secondo le scadenze del piano di rateazione originario.

Cosa: Versamento della 3° rata dell'Irpef relativa ai maggiori ricavi o compensi indicati nella dichiarazione dei redditi, maggiorando preventivamente l'intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo. Sulle rate aventi scadenza successiva al 15 settembre 2021 sono dovuti gli interessi al tasso del 4 per cento annuo, a decorrere dal 16 settembre 2021. Gli interessi di rateazione eventualmente gią versati, non pił dovuti per effetto della proroga, possono essere scomputati dagli interessi dovuti sulle rate successive.

Modalità: Modello F24 con modalitą telematiche, direttamente (utilizzando i servizi "F24 web" o "F24 online" dell'Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l'Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato

Codici Tributo:

  • 4001 - Irpef Saldo

Tipologie tributi:

  • Irpef

Categorie contribuenti:

  • Imprenditori artigiani e commercianti, agenti e rappresentanti di commercio, ecc.
  • Lavoratori autonomi, professionisti titolari di partita Iva iscritti o non iscritti in albi professionali
Contribuente

16 Settembre 2021

Chi: Soggetti che si adeguano alle risultanze degli "Indici Sintetici di Affidabilitą Fiscale" (ISA) nella dichiarazione dei redditi, nella dichiarazione Irap e nella dichiarazione IVA, che hanno scelto il pagamento rateale, hanno effettuato il primo versamento entro il 30 luglio 2021 avvalendosi della facoltą prevista dall'art. 17, comma 2, del D.P.R. n. 435/2001, e nonostante la proroga prevista dall'art. 9-ter, D.L. 25 maggio 2021, n. 73, hanno scelto di proseguire i versamenti secondo le scadenze del piano di rateazione originario.

Cosa: Versamento della 3° rata dell'Irpef relativa ai maggiori ricavi o compensi indicati nella dichiarazione dei redditi, maggiorando preventivamente l'intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo. Sulle rate aventi scadenza successiva al 15 settembre 2021 sono dovuti gli interessi al tasso del 4 per cento annuo, a decorrere dal 16 settembre 2021. Gli interessi di rateazione eventualmente gią versati, non pił dovuti per effetto della proroga, possono essere scomputati dagli interessi dovuti sulle rate successive.

Modalità: Modello F24 con modalitą telematiche, direttamente (utilizzando i servizi "F24 web" o "F24 online" dell'Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l'Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato

Codici Tributo:

  • 4001 - Irpef Saldo

Tipologie tributi:

  • Irpef

Categorie contribuenti:

  • Imprenditori artigiani e commercianti, agenti e rappresentanti di commercio, ecc.
  • Lavoratori autonomi, professionisti titolari di partita Iva iscritti o non iscritti in albi professionali